Il tuo browser non supporta JavaScript!

Architettura

Tempo di ricostruzione. Il dopoguerra a Milano nei registri della Scuola Stoppani (1945-1950)

Libro: Copertina morbida

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2021

Nella Cronaca di vita della scuola che, nell'immediato dopoguerra, chiude i Registri di classe della Scuola elementare milanese Antonio Stoppani, a colpire è il racconto appassionato, a più voci, della quotidianità scolastica di quegli anni, ricco di riflessioni personali sul valore civile e morale e sul ruolo della scuola in un Paese appena uscito, stremato ma con grandi aspettative, dalla seconda guerra mondiale. Le annotazioni, riportate liberamente giorno per giorno dagli insegnanti nell'arco dell'intero anno scolastico, compongono un diario variegato e spontaneo, spesso sorprendente. Questo volume pubblica per la prima volta le Cronache degli anni dal 1945 al 1950, sullo sfondo di una città provata e devastata dai bombardamenti, che doveva affrontare le sfide della ricostruzione non solo urbanistica, ma anche sociale, economica e politica. Accostando osservazioni personali, commenti confidenziali e obiettivi didattici da raggiungere, questi scritti sanno aprire uno spiraglio inedito sulle condizioni di vita degli allievi e delle loro famiglie in anni cruciali per la storia della nuova Italia democratica.
32,00

Andrea Palladio e il lessico dell'ordine architettonico nei "Quattro libri" (1570)

Ferruccio Canali

Libro: Copertina morbida

editore: Altralinea

anno edizione: 2021

pagine: 440

La fama e l'aura tributate a Palladio nei secoli fino ad oggi, non hanno impedito che restassero delle 'zone d'ombra' storico-interpretative, specie sulla sua produzione teorica rappresentata dai "Quattro Libri di Architettura" del 1570 che hanno, al proprio interno, un "Corpus nascosto della Venustas" cioè un lessico architettonico estremamente raffinato, nato dal pragmatismo materico palladiano, ma originato anche dalla volontà tassonomica di dominare la Disciplina, anche all'insegna dei rapporti filologici e linguistici con il circolo di Daniele Barbaro, e l'Aristotelismo e il Platonismo padovano. Frammentare per singole attestazioni e poi ricomporre il testo palladiano per àmbiti semantici univoci; presentare quel lessico, in maniera del tutto inedita, in versione alfabetica (da "Abaco" a "Zocco" ); porlo in stretta relazione morfologica con le ricche rappresentazioni delle bellissime Tavole che accompagnano il Trattato, costituisce un approccio ad oggi mai adeguatamente sondato.
95,00

Ricomporre i divari. Politiche e progetti territoriali contro le disuguaglianze e per la transizione ecologica

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 392

Come si manifestano nel territorio italiano le disuguaglianze sociali e spaziali? Quali intrecci con le crisi e i rischi ambientali producono queste geografie? Quali azioni sono necessarie per affrontare tali fenomeni in modo strutturale e coordinato? Il volume - frutto di un percorso di riflessione che ha coinvolto studiosi, amministratori, esperti e attivisti - si propone di rispondere a questi interrogativi formulando idee progettuali che si articolano su scale e ambiti d'intervento diversi, con un'attenzione particolare al ruolo degli specifici assetti materiali e fisici del nostro paese. Le proposte qui raccolte riguardano strategie territoriali nazionali e temi quali l'abitare, le infrastrutture della vita quotidiana e la mobilità. Tali proposte interpretano il contrasto alle disuguaglianze e il sostegno alla transizione ecologica delle economie e dei territori come due facce di una stessa medaglia, e guardano all'orizzonte degli investimenti che l'Italia si accinge a predisporre anche nel quadro d'azione del programma Next Generation EU.
28,00

La città buona. Per una architettura responsabile

Paul Ardenne, Alfonso Femia

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2021

pagine: 96

Questo dialogo tra l'architetto-urbanista Alfonso Femia e Paul Ardenne, esperto di questioni culturali, è il risultato di una duplice valutazione nata dalla crisi provocata dalla Covid-19: l'inadeguatezza della nostra società alle condizioni di vita create dalla pandemia e l'inadeguatezza, ancora, dell'attuale offerta in materia di architettura e urbanistica. Habitat e scuole inadeguati, città in cui servizi e prerogative sono distribuiti in maniera incoerente, un territorio non sufficientemente pianificato e popolazioni trascurate... La pandemia della Covid-19 ha rivelato una città contemporanea disfunzionale, incapace di reagire o di proporre azioni efficaci e concrete, di saper prevedere e anticipare le nostre debolezze forse a causa di un'idea cieca e arrogante, quella di non considerarci fragili o vulnerabili. È urgente ripensare le nostre infrastrutture e chiedersi cosa ci aspettiamo dall'habitat, dai servizi, dall'ambiente, dalle nostre città per il futuro. Quello che verrà non dovrà essere la replica del presente, ma un mondo nuovo, finalmente coerente con le aspettative degli abitanti di una "città buona".
15,00

Edilizia universitaria e laboratori di ricerca. 50 anni di progetti e innovazione

Libro: Copertina rigida

editore: Marsilio

anno edizione: 2021

pagine: 172

L'università è da sempre sinonimo di innovazione e ricerca. Non stupisce infatti che proprio nell'edilizia universitaria siano leggibili i progressi che l'ingegneria impiantistica ha fatto da cinquant'anni a questa parte. Il volume racconta mezzo secolo di storia della società Manens-Tifs, che ha le sue radici nel 1971, e di tutta l'edilizia universitaria, attraverso dettagliate schede di progetto di alcune delle maggiori università italiane, dagli atenei di Bologna, Padova e Venezia a quelli di Bolzano e Trento. Un testo introduttivo racconta l'evoluzione dell'edilizia universitaria, la progettazione dell'ambiente e le strategie per il progetto degli impianti. Le numerose immagini illustrano la fase di progetto - fondamentale punto di sintesi tra l'idea e la sua fattibilità - tra mappe, impianti, laboratori e architetture. Il filo conduttore che lega i progetti illustrati nel libro è un'approfondita sintesi culturale di quanto sta alla base dei progetti stessi, richiamando alcuni concetti fondamentali della progettazione impiantistica, la storia e le prospettive di una metodologia di lavoro sempre più attenta agli ineludibili temi della sostenibilità.
35,00

Attraversare Milano. Angoli e spigoli sparsi per la città

Fiorella Spinelli

Libro: Copertina morbida

editore: Manfredi Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 80

Lo sguardo appassionato di un architetto, ci invita ad un'esplorazione di Milano con un'insolita inquadratura, a partire dagli spigoli dei suoi palazzi e delle sue vie, un percorso ricco di immagini fotografiche, disegni e schemi. La storia della forma di Milano dal Medio Evo ad oggi è lo spunto per sottolineare come i tracciati viari e le case che vi insistono, siano interrelati strettamente e diano luogo ad atmosfere e paesaggi urbani diversi. La difficoltà dei cittadini a riconoscere come proprio il paesaggio urbano attuale viene indagata attraverso alcuni esempi delle macroscopiche trasformazioni dei giorni nostri che hanno radicalmente mutato l'immagine della città.
18,00

Umberto Riva. Mobili e luci

Carlo Pietrucci

Libro: Copertina morbida

editore: CLEAN

anno edizione: 2021

pagine: 64

Questa pubblicazione analizza, per la prima volta ed in modo sistematico, il lavoro di Umberto Riva nel campo del design, dal 1959 al 2019. Tutto prende origine, infatti, dalla Poltrona a sdraio in vimini 463 per Vittorio Bonacina del 1959, alla Poltrona E19 per Giustini/Stagetti e al Tappeto Narciso per la Tacchini del 2019, passando attraverso le produzioni delle maggiori aziende italiane di design quali: Centro Fly, Bieffeplast, Francesconi, VeArt Scorzè, FontanaArte, Barovier&Toso, Acierno, Bigelli Marmi, Driade, Bellato, I.B. Office, Artemide, Montina, Morelato e Tacchini. A commento del testo sono presenti circa 110 immagini molte delle quali inedite tra disegni, cataloghi e materiale iconografico proveniente dagli archivi dello Studio Riva e dell'autore. Umberto Riva, uno dei più grandi designer europei, nel 2018, ha ricevuto la Medaglia d'oro alla carriera alla Triennale di Milano e sempre nel 2018, David Chipperfield Architects Studio gli ha riservato una mostra sulle lampade dal titolo "Chipperfield approda a Riva: incontro sulla stessa sponda del Naviglio". Nel 2019 la galleria Sozzani di Milano, in occasione del Salone del mobile, gli ha dedicato una mostra dal titolo "Forme: Umberto Riva, architetto designer".
14,00

Geografie dell'università. Esplorazioni teoriche e pratiche rigenerative

Michela Lazzeroni

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2021

pagine: 178

La dimensione spaziale rappresenta una componente essenziale dell'attività universitaria: dallo spazio fisico occupato all'interno delle città alle attività industriali e commerciali connesse a essa; dalla presenza di docenti e studenti nei contesti urbani alla partecipazione alla governance locale; dai flussi di conoscenza che circolano a livello globale a quelli che generano ricadute dirette sul territorio. Partendo dall'ampia letteratura internazionale e presentando alcuni casi di studio, il libro esplora i cambiamenti che hanno investito il mondo accademico negli ultimi anni, ponendo l'accento sia sulle criticità, sia sulle potenzialità d'impatto e di pratiche innescate. Nel percorso vengono evidenziate le molteplici geografie che caratterizzano l'agire universitario, come il ruolo di interfaccia tra scala globale e locale, il contributo alla resilienza territoriale, l'impegno sociale e l'interazione con la comunità locale, nonché l'attivazione di processi di trasformazione urbana.
16,00

Cottage garden. Il fascino del giardino inglese

Claire Masset

Libro: Copertina rigida

editore: L'Ippocampo

anno edizione: 2021

pagine: 176

«Le piante crescono alla rinfusa, arbustida fiore misti a rose, erbacee e bulbi, rampicanti che s'inerpicano sui tralicci, e germogli che sbucano ovunque abbiano deciso di mostrarsi.» La migliore definizione del cottage garden l'ha data Vita Sackville-West. Con la sua disordinata ma armoniosa mescolanza di fiori, frutti e ortaggi, esso incarna a pieno titolo la quintessenza del giardino inglese. Claire Masset ci guida attraverso la sua ricca storia: la visita tocca luoghi leggendari tra cui Hill Top di Beatrix Potter nel Lake District, il giardino di Thomas Hardy nel Dorset e quello di Virginia Woolf a Monk's House, insieme ad altri meno noti come quello di Anne Hathaway, moglie di Shakespeare, nel Warwickshire. Se avete uno spazio vostro, piccolo o grande che sia, scoprirete come trasformarlo in un cottage garden divinamente scarmigliato scegliendo le piante più adatte e lavorando all'unisono con le stagioni per trarne il meglio tutto l'anno. Con "Cottage Garden", L'ippocampo prosegue la sua collaborazione con il National Trust, iniziata grazie a "Il giardino di Virginia Woolf", "Stanze tutte per sé" e "Giardini segreti".
25,00

Transizioni. Conoscenza e progetto «climate proof»

Libro: Copertina morbida

editore: CLEAN

anno edizione: 2021

pagine: 288

Il volume affronta il tema del progetto di adattamento climatico secondo una visione multidisciplinare, individuando la scala del distretto urbano come dimensione di riferimento per un efficace contrasto degli impatti dovuti al cambiamento climatico. Il volume riporta un quadro di molteplici angolazioni culturali, operative e scientifiche teso a restituire riflessioni, consapevolezze, approcci e best practice che fanno comprendere da un lato la complessità costitutiva della nuova realtà climatica ma, dall'altro, la necessaria complessità interpretativa da sviluppare prevalentemente alla scala dei distretti urbani. Le tesi-chiave esposte nel volume sono inquadrabili nella necessità di trasformare i distretti urbani esistenti in eco-distretti climate proof e resilienti, prefigurando programmi e progetti strategici che si caratterizzino attraverso processi aperti, approcci multidisciplinari interagenti e appropriate metodologie. Gli argomenti sono sviluppati per restituire un articolato panorama di conoscenze e progettualità per azioni di adattamento climatico finalizzate a sensibilizzare le comunità scientifiche dell'area del progetto, gli stakeholder istituzionali e imprenditoriali e gli abitanti sul ruolo innovativo e responsabile che l'approccio ambientale può assumere per una progettazione efficace rispetto alla sfida climatica.
20,00

Pietre e memorie. Resilienza materiale e sociale dei centri storici-Stones and memories. Material and social resilience of historical centers

Libro: Copertina morbida

editore: CLEAN

anno edizione: 2021

pagine: 132

Il recupero della sola struttura materiale di un centro storico colpito da un evento distruttivo è una condizione di certo necessaria ma quasi mai sufficiente per attivare con successo un'azione di effettiva resilienza. Esiste, infatti, una resilienza materiale e una resilienza sociale che presuppone un'identità fondata sulla persistenza della memoria dei luoghi. È, infatti, a partire anche da pratiche individuali e collettive fondate sulla memoria che le donne e gli uomini possono ripristinare, pietra su pietra, le condizioni materiali e spaziali perché il desiderio di ricostruire prenda la forma di luoghi di nuovo da abitare e condividere, attivando processi per impedire o limitare nel futuro gli effetti indotti da altri drammi. Ricostruire pietre e memorie insieme, dunque. Il libro raccoglie gli esiti di un simposio che ha coinvolto sociologi, studiosi di storia sociale e di storia dell'architettura, e ospita scritti dedicati, in particolare, alla relazione tra ricordo, costruzione del discorso storico e azione sul presente.
15,00

Scritti corsari sul restauro

Leonardo Germani

Libro

editore: ETS

anno edizione: 2021

pagine: 120

L'argomento centrale del volume è il restauro del patrimonio culturale volto ad una conservazione consapevole non intesa come ideologia aprioristica ma sintesi di un percorso approfondito di reale comprensione dell'opera. I temi del conservare e del comprendere vengono argomentati attraverso quattro "punti di vista" ricorrenti nel dibattito disciplinare: il degrado, il progetto, l'uso e l'incontro tra antico e nuovo. Gli scritti, pur partendo da valutazioni teorico/culturali cercano anche aperture nel campo più operativo con l'intento di provare a rispondere ai conflitti interni e alle aporie che inevitabilmente si generano dalla mediazione di cantiere.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento