Il tuo browser non supporta JavaScript!

Educazione

Bullismo spiegato a genitori e insegnanti. 10 modi per conoscerlo e affrontarlo

Marisa Marraffino

Libro: Copertina morbida

editore: Laurana Editore

anno edizione: 2019

Il bullismo è sempre esistito ma oggi ha cambiato la sua struttura, è diventato più potente, più aggressivo, più veloce e subdolo che mai. Ad armarlo è stata soprattutto la tecnologia. Il bullismo, se non affrontato correttamente, può avere conseguenze sia per gli autori dei fatti sia per le vittime. Chi l'ha vissuto sulla propria pelle rischia di portarsi addosso le cicatrici per sempre. Per questo occorre conoscerlo, prima di affrontarlo e possibilmente disarmarlo.
11,90

Concorso 2004 DSGA. Manuale completo. Prova teorico-pratica. Casi concreti svolti. Seconda prova scritta

Pietro Boccia

Libro: Copertina morbida

editore: Dike Giuridica Editrice

anno edizione: 2019

pagine: 360

Il volume, con oltre 200 casi concreti già svolti, offre una preparazione completa per la seconda prova scritta del concorso per Direttori generali e amministrativi (DSGA). Il volume, infatti, consente al candidato di conoscere in modo compiuto le varie tipologie di atti, tesi a risolvere un caso concreto, del tutto analoghi a quelli che troverà in sede di prova scritta.
28,00

Pedagogia e cultura della corporeità nell'età evolutiva

Libro: Copertina morbida

editore: VITA E PENSIERO

anno edizione: 2019

pagine: 257

È possibile ipotizzare nel contesto della scuola primaria un futuro maestro o un futuro laureato in scienze motorie entrambe portatori di una cultura motorio-sportiva? Se si, ci dovremmo preoccupare di formare i futuri educatori da una parte e i futuri allenatori dall'altra in un unico profilo, attento a far crescere la persona, attraverso la pratica sportivo-motoria, in tutte le sue dimensioni, a cominciare da quella etica. Si tratta di una scelta decisiva nel quadro della cosiddetta "emergenza educativa" che, per essere raccolta, domanda anzitutto di avere la presenza concreta di bambini da educare anche con le attività motorie. Tutti sappiamo che questa condizione è resa concreta perché lo sport è nelle corde di molti sin dall'età infantile. In tutte le età della vita l'uomo non può fare a meno di una adeguata quantità e qualità di movimento. I benefici sulla salute sono rilevanti al punto che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito l'esercizio fisico e lo sport come potenti mezzi di prevenzione delle malattie e di "empowerment" della persona. Questo volume, nato dalla collaborazione di un gruppo di docenti dei dipartimenti di Pedagogia dell'Università Cattolica di Milano e dell'Università degli studi di Torino, poggia su queste evidenze.
24,00

Metodo Movi-lectio. Una moderna strategia di insegnamento per nuove forme di apprendimento

Vincenzo D'Onofrio, Antonella Spani

Libro

editore: Calzetti Mariucci

anno edizione: 2019

pagine: 104

Da una locuzione latina deriva l'espressione di apprendimento per Movi-lectio, che nel suo significato letterale sta a indicare una lezione dinamica, dove a un'elaborazione cognitiva segue immediatamente un'elaborazione esecutiva, che permette all'alunno di completare il compito didattico-motorio. Esso nasce come nuovo e originale metodo da inserire nell'attività scolastica, al fine di modernizzare quello tradizionale "in chiave di supporto", che nonostante la sua valida e pluriennale applicazione, viene chiamato ad aprirsi a nuove espressioni di trasmissione della cultura. Considerando l'ambito multidisciplinare, Movi-lectio si presta come metodo approvato dalla condivisione di un approccio didattico-strategico, che supera ogni forma di competizione tra gli alunni o gli atleti, i quali indistintamente avranno un ruolo centrale durante le attività e le verifiche finali di ogni unità didattica di apprendimento. Attraverso un processo di socializzazione si realizza il più importante processo di integrazione, andando così a soddisfare eventuali strategie inclusive, da attivare nel momento in cui si presentano casi che richiedono interventi speciali. Oggi più che mai le scuole, come le palestre, sono frequentate da soggetti portatori di urgenti bisogni di sostegno e per i quali straordinariamente Movi-lectio si propone come metodo per il superamento di qualsiasi difficoltà, in particolare delle tre categorie di BES: disabilità mentale, fisica, sensoriale; svantaggio socio-economico, linguistico, culturale; disturbi evolutivi specifici: disturbi specifici dell'apprendimento - DSA -, disturbi dello spettro autistico, funzionamento cognitivo limite. Ampio spazio viene dedicato proprio ai disturbi evolutivi specifici e in particolare ai disturbi dell'attenzione e dell'iperattività (ADHD), verso cui il metodo risulta molto efficace con un riflesso positivo sull'andamento didattico-scolastico e comportamentale nonché sull'espressione corporeo-motoria. Da questa idea, si immagina la futura aula scolastica suddivisa in tre precisi spazi: quello minore relativo all'area formativa occupata dal docente, quello medio per la collocazione dell'area Movi-lectio, quello maggiore riservato agli alunni. L'obiettivo didattico è duplice: sviluppo delle abilità culturali contestualmente allo sviluppo delle abilità specifiche delle discipline sportive (in questo volume è stata scelta quella del karate), che rappresenta il passaggio motivante dal semplice "sapere" (conoscenza) al più complesso "saper trasformare" (competenza appresa). Movi-lectio è un metodo che utilizza spazi minimi e senza particolari sussidi, migliorando la rapidità di elaborazione del compito didattico e la massima rapidità di esecuzione dell'azione motoria, che deve necessariamente svolgersi su una distanza di massimo 10 metri, favorendo lo sviluppo percettivo come affinamento della capacità di differenziazione e di discriminazione degli stimoli, in cui l'alunno arriva ad una risposta che inizialmente, fra i banchi, non riusciva a dare.
18,00

In classe. Costruire e gestire il benessere a scuola

Patrizia Selleri, Simone Romagnoli

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2019

pagine: 135

Le classi sono ormai talmente diverse fra loro da rendere difficile pensare a strumenti da trasferire direttamente nella pratica quotidiana; il tema della loro gestione richiede quindi un cambio di paradigma poiché, prima di gestirle, vanno costruite socialmente, avendo come obiettivo lo sviluppo, l'apprendimento e il benessere psicosociale di ogni alunno. Altro aspetto importante è la qualità delle interazioni fra insegnanti e alunni, nucleo centrale dell'esperienza scolastica: le classi efficaci sono quelle in cui insegnanti e alunni si percepiscono come parte integrante di un percorso comune. Scegliendo la continuità educativa quale tema conduttore, il libro evidenzia aspetti di cui è importante avere consapevolezza per organizzare al meglio le attività didattiche e prevenire situazioni in cui il lavoro degli insegnanti venga messo in discussione sia sul piano professionale che su quello relazionale. Il volume mostra come gli insegnanti possano realizzare contesti di sviluppo e di apprendimento all'interno dei quali a ogni alunno siano offerte le risorse necessarie per sentirsi parte attiva del progetto educativo che lo riguarda.
16,00

Altissimo potenziale intellettivo. Strategie didattico-educative e percorsi di sviluppo dall'infanzia all'età adulta

Federica Mormando

Libro: Copertina morbida

editore: ERICKSON

anno edizione: 2019

pagine: 180

Il 3% della popolazione è rappresentato da persone con potenzialità intellettive fuori della norma, troppo spesso non riconosciute già da piccole. A scuola il loro «talento» diventa quasi sempre un problema: le attitudini straordinarie sono inscatolate nel sistema-classe che, il più delle volte, interpreta in maniera egualitaria le pari opportunità, anziché adeguare l'offerta didattica a ciascuno. Gli allievi ad alto potenziale intellettivo si annoiano alle ripetizioni, si demotivano davanti a prove per loro troppo facili. Spesso si agitano, disturbano, o si distraggono. Per queste reazioni si sospetta abbiano disturbi di apprendimento o di personalità. Così il percorso scolastico non li aiuta a sviluppare doti che sarebbero preziose per la società. Questo libro è una chiave d'accesso alla superdotazione intellettiva, per genitori, insegnanti, adulti/ex-bambini non valorizzati. Come riconoscere e non mortificare l'iperdotazione intellettiva, il pensiero intuitivo, il pensiero creativo, i doni artistici? Il testo contiene indicazioni per attività pratiche di approfondimento e di arricchimento, che permettano agli insegnanti di dare pari opportunità di formazione agli allievi ad alto potenziale intellettivo.
19,50

DBT Skills nelle scuole Skills Training per la regolazione emotiva negli adolescenti (DBT STEPS-A)

James Mazza, Elizabeth T. Dexter-Mazza, Alec L. Miller, Jill H. Rathus, Heather E. Murphy

Libro: Copertina morbida

editore: ERICKSON

anno edizione: 2019

pagine: 566

Il DBT STEPS-A rappresenta un adattamento delle componenti proprie del programma di skills training della terapia dialettico-comportamentale (DBT) per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Diversi studi hanno infatti dimostrato la sua efficacia nel migliorare la capacità di tolleranza alla frustrazione e di regolare le emozioni e nel ridurre i comportamenti impulsivi. L'applicazione di tale programma nelle scuole significa diminuire notevolmente il tempo e le energie investite negli interventi rivolti agli alunni che infrangono le regole scolastiche. Il corpo docenti si ritrova in determinati contesti a dover contrastare comportamenti aggressivi, inadeguati e impulsivi agiti dagli alunni il più delle volte attraverso punizioni, sospensioni, allontanamenti dalla classe, azioni disciplinari, ecc., cui si deve aggiungere il tempo speso negli incontri con i genitori al fine di individuare strategie di intervento adeguate. Il DBT STEPS-A ha dimostrato di ridurre le segnalazioni di comportamenti non consoni alle norme risparmiando così risorse preziose. Inoltre tale protocollo è risultato avere un grande potere preventivo, riducendo i casi di adolescenti con difficoltà emotive e comportamentali conclamate. Nel corso di 30 settimane di lezione DBT Skills nelle scuole aiuterà gli studenti a elaborare strategie comportamentali - quelle che gli autori definiscono strategie di «miglioramento della vita» - che potranno utilizzare per risolvere problemi in una prospettiva a lungo termine, come ad esempio non abbandonare la scuola e andare all'università, mantenere relazioni amorose significative o lavori importanti.
28,50

Promuovere le competenze comunicative e sociali nella scuola primaria. Una proposta didattica

Claudio Calliero, Loredana Cupi

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2019

pagine: 158

Le competenze chiave per l'apprendimento danno ampio risalto sia agli aspetti comunicativi sia a quelli sociali, strettamente interconnessi. Nel volume ci si sofferma proprio sul terreno comune tra competenza alfabetica funzionale, sociale e di cittadinanza, al fine di cogliere opportunità didattiche originali per la scuola primaria. In particolare, la riflessione sulla semantica lessicale può aiutare la classe a diventare una comunità qualitativamente migliore, una "comunità di ricerca" che si interroga su questioni riguardanti una molteplicità di punti di vista (come, ad esempio, l'attribuzione del significato a parole quali libertà, bellezza, diversità, prepotenza, povertà, educazione). Il testo comprende inoltre una parte operativa nella quale vengono fornite indicazioni per progettare, realizzare e valutare un'attività didattica che abbia come scopo la costruzione di un "vocabolario di classe", prodotto materiale e esperienziale di un lavoro in primis orale e dialogico.
15,00

DSA decisamente super affascinante. La vera storia di un'alleata didattica in prima linea

Valentina Secchi

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2019

pagine: 160

Che cosa significa DSA? Disturbi Specifici di Apprendimento? No: Decisamente Super Affascinante. Un libro che ribalta completamente la prospettiva. Ciò che viene considerato un disturbo, uno svantaggio, un problema, diventa un punto di forza. Le abilità di ognuno vengono esaltate e la diversità viene accolta come valore. Il racconto di una mamma che si batte prima per il suo bambino adorato e poi si trasforma in una alleata didattica (non insegnante, per carità) di tutti i ragazzi e le ragazze che le vengono affidati nel suo doposcuola speciale. E le storie dei suoi ragazzi, che rifioriscono e si appassionano, si esprimono e ritrovano il senso e la bellezza di capire, di apprendere, di stare insieme. Una grande avventura, una storia d'amore e d'impegno che è anche un manuale pratico, vivo e concreto per iniziare a pensare e praticare un nuovo modo di fare scuola. Una scuola nuova, una scuola Decisamente Super Affascinante. Contiene 1 mese gratuito di accesso alle sezioni Primaria e Medie della piattaforma redooc.com
14,90

Pedagogia del bosco. Educare nella natura per crescere bambini liberi e sani

Selima Negro

Libro: Copertina morbida

editore: Terra Nuova Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 300

Grazie alla grande ricchezza di stimoli e sensazioni, essere educati nella natura è fonte di innumerevoli benefici per i bambini, sia dal punto di vista fisico che dello sviluppo cognitivo e psicologico. L'autrice, tra le fondatrici di uno dei primi asili nel bosco in Italia, illustra in modo semplice i principi della pedagogia del bosco e gli aspetti pratici della vita in natura: l'educazione "con" e "al rischio"; l'abbigliamento più idoneo per il caldo e per il freddo; i suggerimenti per allestire un campo base; il gioco spontaneo; il ruolo degli adulti e le interazioni tra bambini. Ogni capitolo si conclude con alcune domande che aiutano chi legge a riflettere sull'esperienza e a raggiungere una maggiore consapevolezza. Il volume fornisce anche un inquadramento storico delle esperienze di educazione in natura e un confronto con le realtà di altri Paesi per meglio comprendere le caratteristiche peculiari della pedagogia nel bosco, approfondirne il senso e riflettere sulla sua messa in pratica. In queste pagine, il lettore trova gli elementi pratici e teorici per realizzare con successo un progetto di libera immersione nel selvatico sul modello dell'asilo nel bosco o, più semplicemente, per godere in modo più consapevole dei vantaggi che si possono ottenere trascorrendo del tempo in natura con i propri bambini.
13,50

Fra normalità e disabilità intellettiva lieve: come intervenire. Strategie didattiche e schede di semplificazione per affrontare le difficoltà del Funzionamento Intellettivo Limite - FIL

Renzo Vianello

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti EDU

anno edizione: 2019

pagine: 288

Una guida operativa per potenziare le capacità cognitive dei bambini/ragazzi che faticano molto negli apprendimenti perché presentano un Funzionamento Intellettivo Limite (FIL) o cognitivo borderline, cioè caratterizzato da un QI compreso tra 70 e 85, quindi leggermente inferiore alla media ma non ancora classificabile come disabilità intellettiva. Utile per insegnanti curricolari e di sostegno, educatori, pedagogisti, psicologi e quanti operano dentro e fuori la scuola, nonché per i genitori che desiderano sostenere il proprio figlio nel suo percorso scolastico e di crescita. La guida comprende: una sezione "conoscere per intervenire" con le informazioni teorico-operative su cosa sia il funzionamento intellettivo limite, su come sostenere lo sviluppo degli apprendimenti di chi si trova in tale condizione e sulle attività utili per progettare un intervento efficace; un workbook articolato in 2 aree: allenare la ricerca percettiva e la memorizzazione e potenziare pensiero e ragionamento. Le schede, organizzate per difficoltà crescente, sono contestualizzate ai contenuti disciplinari di geografia, scienze, storia, italiano e matematica. L'impostazione didattica seguita consente di allenare il pensiero e potenziare l'intelligenza attraverso le discipline, in un'ottica basata sul lavoro in classe e sugli stessi argomenti affrontati dai compagni. Le attività proposte possono essere utilizzate anche con bambini con DSA, BES, ADHD, ma anche con bambini a sviluppo tipico, per potenziarne le capacità cognitive e le abilità di ragionamento.
26,00

Un continuo essere alunni. Un'esperienza pedagogica e comunitaria senza confini

Paola Turroni, Cristiana Santini

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2019

pagine: 160

Nel 1965 don Paolo Tonucci andò come missionario ed educatore nella zona di Salvador de Bahia, in Brasile, pensando di portare verità e aiuto a persone in difficoltà. Fu profondamente cambiato da quel viaggio, così come quel mondo lontano cambiò nell'incontro con lui. Molti anni dopo, una scrittrice e una psicoanalista si imbattono nei suoi scritti dell'epoca e capiscono che quell'esperienza non è esaurita e può ancora essere una fonte di rinnovamento esistenziale. Attraverso la narrazione di fatti e personaggi legati alla comunità fondata da don Paolo, arricchita da approfondimenti analitici, Paola Turroni e Cristiana Santini portano alla luce un modo umanizzante di intendere l'educazione, in grado di proporre sorprese e suscitare un inatteso stupore. Esattamente il contrario dell'educazione che il grande pedagogista brasiliano Paulo Freire definiva «bancaria, [.. .] per la quale il processo educativo è un atto di continuo deposito di contenuti». Come sottolinea Andrea Canevaro nella prefazione, «l'educazione umanizzante viceversa cerca la tracciabilità, la filiera che permette di ricevere, elaborare, trasmettere. Don Paolo Tonucci voleva raggiungere l'altro dove era, per poi sfidarlo e portarlo a diventare un soggetto che sa, che vuole, che può. È la sfida del limite che richiede come elemento di partenza un elemento che può sembrare scontato: la credibilità del soggetto che assume compiti educativi. Essa è data dal fatto che egli non educa l'altro, ma educa sé stesso. Educando sé stesso educa l'altro. Educarsi per educare».
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.