Il tuo browser non supporta JavaScript!

Musica

Bruce Springsteen. Come un killer sotto il sole. Testi scelti (1972-2017). Testo inglese a fronte

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2021

pagine: 864

In "Come un killer sotto il sole" Colombati ha raccolto e tradotto cento tra le canzoni più significative di Springsteen, disponendole secondo un ordine non cronologico ma tematico, in un montaggio che ci permette di godere di un vero e proprio romanzo. La giovinezza nel New Jersey e la fuga verso una Terra Promessa all'inseguimento di quell'"American Dream" destinato a scontrarsi con la realtà e a infrangersi; la crisi economica, quella nuova Grande Depressione che ha attraversato la fine del secolo scorso e dura tutt'oggi; e, ancora, la maturità e la riflessione sul successo: leggendo i testi - in originale e in traduzione - uno dopo l'altro, davanti ai nostri occhi si svolge una narrazione di ampio respiro, un'epopea in cui lo spunto autobiografico si fa sempre universale. Con il rigore e il metodo che si riservano alla miglior critica letteraria, Colombati analizza e commenta ciascuna canzone, ricostruendone le circostanze di composizione e i continui rimandi alla cultura americana, dimostrando come la forza narrativa e la potenza espressiva delle sue canzoni collochino il Boss a pieno titolo nella tradizione del suo paese, lungo quella linea sottile che unisce Walt Whitman a John Steinbeck, Flannery O'Connor a Raymond Carver.
24,00

Dov'è Willie? Un dialogo con Giuseppe Civati

Giuseppe Civati, Willie Peyote

Libro: Copertina morbida

editore: PEOPLE

anno edizione: 2021

pagine: 144

People inaugura la sua nuova collana "Birrette" con la conversazione tra Willie Peyote e Giuseppe Civati. Parlerà il primo, l'altro ascolterà. In un dialogo franco e spensierato, i due discuteranno della scena musicale e del il contesto culturale. Torino, l'Italia, le cose che contano, fino alla partecipazione del cantautore alla settantunesima edizione del Festival di Sanremo. Le fotografie all'interno del volume sono state scattate da Andrea "NOSE" Barchi.
14,00

Il tocco di Polimnia. Maria Brizzi Giorgi, musicista, musa e mentore del giovane Rossini

Loris Rabiti

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 495

Primavera 2011: in un mercatino dell'antiquariato un libraio antiquario acquista un lotto di manoscritti musicali risalenti al primo periodo napoleonico bolognese. Una Marcia della Cittadina Giorgi lo incuriosisce, perché una musicista che compone una Marcia in età giacobina è senza dubbio un personaggio che merita attenzione. Arrivato al suo computer si dispone a redigere una scheda del manoscritto e a cercare di dargli la giusta valorizzazione: dieci anni dopo, quella scheda è diventata questo ampio volume. Maria Brizzi Giorgi era una figura conosciuta alla collettività nel periodo napoleonico bolognese ma che - complici anche la Restaurazione e la quasi totale perdita dei suoi spartiti musicali - compare negli studi storici e musicologici novecenteschi solo nel fondo della stagione che vide emergere a Bologna il genio giovanile di Gioachino Rossini. In questo volume l'autore scava minuziosamente nella vicenda di Maria e dell'illustre marito, il giacobino Luigi Giorgi, e ne illumina i meriti, sia nella storia della musica sia in quella della città di Bologna.
25,00

L'altra metà del pop. L'emancipazione femminile rappresentata nelle più belle copertine dei dischi

Paolo Mazzucchelli

Libro: Copertina morbida

editore: STAMPA ALTERNATIVA

anno edizione: 2021

pagine: 88

Il "ritorno del vinile" è stato accompagnato negli ultimi anni da una rinnovata attenzione nei confronti delle copertine dei dischi, che hanno spesso rispecchiato i cambiamenti della società, compresi quelli che riguardano il ruolo della donna e il suo cammino di emancipazione. Il lavoro di Mazzucchelli, unico nel suo genere, segue due binari, paralleli ma strettamente correlati. Nella prima parte emerge come le majors abbiano rappresentato la donna uniformandosi ai modelli che il momento storico e il contesto socio-politico offrivano di volta in volta, facendo delle copertine dei dischi uno specchio fedele dei tempi. Nella seconda parte, l'attenzione si sposta su quelle artiste che, con determinazione e a volte coraggio, hanno scelto di non delegare ad altri la rappresentazione della propria immagine. Un intero capitolo è poi dedicato ad una significativa rappresentanza di quelle donne che - non più disposte ad essere considerate "l'altra metà" di qualcosa o qualcuno - si sono occupate direttamente del processo creativo, ricoprendo ruoli sino ad allora destinati quasi esclusivamente agli uomini. Prefazione di Grazia Di Michele.
18,00

San Totò

Paolo Isotta

Libro

editore: Marsilio

anno edizione: 2021

pagine: 320

«Chi non ha visto Totò a teatro non ha visto Totò», si è sempre sentito dire Paolo Isotta da suo padre. Noi ci troviamo tutti, ora, in questa situazione: di Totò abbiamo solo le interpretazioni cinematografiche, molte delle quali contengono spezzoni di Rivista, il che faceva indignare i critici puristi. L'autore la ritiene invece una fortuna, perché si può così tentare di ricostruire un'immagine intera del sommo attore. Di Totò hanno scritto storici del cinema, del teatro, antropologi, studiosi della lingua italiana e latina, filologi classici e filosofi della politica... ma mai uno storico della musica come Paolo Isotta, che dichiara di aver affrontato l'impresa non da esperto ma in quanto innamorato di Totò. Nella prima parte del volume si tenta un ardito ritratto, completo e sintetico, del principe de Curtis. La seconda, che rappresenta a modo suo una novità, è costituita da «una scheda per film», raccontato ora analiticamente, ora brevemente. Il talento di Totò emerge non solo e non tanto nella recitazione, ma nella creazione, attraverso battute memorabili «ai vertici della metafisica». Egli non temeva la competizione, comprendendo che, quanto meglio veniva accompagnato, tanto meglio il suo genio ne sarebbe emerso, in una sorta d'opera d'arte collettiva. Così, fra teatro e cinema, tra spalle e comprimari, sfilano sotto i nostri occhi grandi personaggi dello spettacolo come Aldo Fabrizi, Mario Castellani, Nino Taranto, Aroldo Tieri, Raimondo Vianello, Paolo Stoppa, Macario, Carlo Croccolo. E poi Peppino («la più naturale intesa e unico alla sua altezza»), Alberto Sordi e Titina De Filippo, Franca Valeri e Franca Faldini, che di Totò fu l'ultima compagna. Un tributo raffinato e giocoso a colui che «affermava di ritenersi lieto di avere fatto per mestiere il comico perché la comicità aiuta la gente a prendere la vita come viene e gliela rende più accettabile. Che altro fanno, i Santi?».
19,00

Musica a specchio. I maestri raccontati dai maestri

Carla Moreni

Libro: Copertina morbida

editore: Il Sole 24 Ore

anno edizione: 2021

pagine: 112

"Musica a specchio" nasce in un momento di silenzio, quando teatri e sale da concerto in tutto il mondo sono chiusi al pubblico, per la prima volta nella storia. Forse per questo con maggiore intensità si bussa alla porta di dieci grandi interpreti del nostro tempo, chiedendo a ciascuno di raccontare un compositore elettivo. Dal Seicento di Frescobaldi fino al Novecento di Puccini e Mahler, tutti si rispecchiano nel nostro presente. 1 Frescobaldi/Cera; 2 Bach/Schiff; 3 Mozart/Muti; 4 Paganini/Accardo; 5 Schubert/Mehta; 6 Chopin/Pollini; 7 Wagner/Domingo; 8 Verdi/Abbado; 9 Puccini/Pappano; 10 Mahler/Gatti.
14,90

Black Sabbath: born again! I Black Sabbath negli anni Ottanta e Novanta

Martin Popoff

Libro: Copertina morbida

editore: TSUNAMI

anno edizione: 2021

pagine: 288

Dopo "Sabotage! I Black Sabbath Negli Anni Settanta", Martin Popoff torna a occuparsi della carriera degli inventori dell'heavy metal raccontandone le peripezie lungo i decenni più complicati e sottovalutati per la band inglese. Sempre fedele al proprio stile basato su un numero enorme di interviste e sull'analisi disco per disco di quanto prodotto dai Black Sabbath, Popoff ricostruisce la storia ma soprattutto la musica del gruppo di Toni Iommi, l'unico membro della formazione classica ad aver portato avanti il vessillo della band. Si parla quindi dei dischi e dei relativi musicisti, in primis i cantanti che hanno dovuto assumersi il compito di sostituire Ozzy: Ronnie James Dio, Ian Gillan, Glenn Hughes, Tony Martin, sino alla reunion della formazione originale. Ritroverete gli album e i concerti, gli arrivi e i licenziamenti, i drammi e i litigi, ma anche le vittorie e le soddisfazioni dell'aver attraversato due decenni complicati emergendone a testa alta, con una rinascita che non sa di nostalgia, ma di riaffermazione.
22,00

Perché Sanremo è Sanremo

Davide Steccanella

Libro: Copertina morbida

editore: PaginaUno

anno edizione: 2021

pagine: 248

19,00

Bach e Prince. Vite parallele

Carlo Boccadoro

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2021

pagine: 136

Due musicisti appartenenti a epoche e culture diverse, che hanno difeso la coerenza della propria visione lasciandoci in eredità capolavori in debito con il passato e capaci di tracciare il futuro. Persino chi non è appassionato di musica classica conosce e ama Bach, uno dei compositori più ascoltati al mondo, che ha commosso epoche e culture diverse. E chiunque ha ballato almeno una volta su un pezzo di Prince, che ha mescolato black music, funk, dance e pop, creando sonorità del tutto nuove e singolari. Ma cosa accomuna questi due grandi interpreti del proprio tempo? Entrambi hanno determinato autentiche svolte nella storia della musica. Che uno lo abbia fatto alla corte di sovrani e imperatori del Settecento e l'altro nell'era di Mtv, non cambia la questione, anzi è proprio ciò che la rende così affascinante.
14,00

Wagner

Theodor W. Adorno

Libro: Copertina morbida

editore: ABSCONDITA

anno edizione: 2021

«Riteniamo che il saggio in questione rappresenti, dopo il "Fall" nietzschiano, il contributo capitale alla conoscenza di Wagner - ci rifaremo anzitutto ad una affermazione che leggesi nella bandella del volume, non sappiamo quanto dovuta all'autore, o in che misura approvata: la quale tranquillamente dichiara essere, questo "Versuch über Wagner", la "oggi pagabile revisione" di quel libello sublime: o, se si preferisce una chiarezza più intransigente, del più eccelso testo critico che mai sia stato ispirato da un musicista. Da quelle pagine - ab Iove principium - sarà necessario iniziare il discorso. E sarà per sottolineare, in quell'apologia di segno inverso, la netta coincidenza con l'oggetto preso di mira. Si ha, alla fine dell'opera, l'impressione esatta della simulazione concorde; e non lascia adito a dubbi il convincimento che i due fatali "nemici" si avessero poi a riconoscere complementari, nuovi Eusebius e Florestan, se non l'istessa persona come occorse ai teologi di Borges.» (Mario Bortolotto)
20,00

Invito all'ascolto di Prokofiev

Vincenzo Buttino

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2021

pagine: 244

L'arte di Serghej Serghejevic Prokofiev (1891-1953) irruppe come un fulmine a ciel sereno nel panorama musicale russo del primo Novecento. L'esito fu piuttosto sconvolgente, in quanto la cultura coeva nazionale esaltava i contenuti stilistici del romanticismo italiano o mitteleuropeo. Prokofiev, invece, plasmò le arditezze misticheggianti di Skrjabin realizzando un linguaggio sonoro innovativo, ricco di frenesia ritmica, di plasticità, di toni grotteschi, che tuttavia in molti casi propone momenti di intenso lirismo. Cercò per tutta la vita di infondere nuova vitalità alla musica e difficilmente si lasciò condizionare dai dettami o dalle minacce del regime capital statale sovietico. Osannato e disprezzato, l'artista morì a causa di una massiccia emorragia cerebrale all'età di 62 anni, lo stesso giorno della dipartita di Stalin. Il presente volume comprende particolari autobiografici riguardanti gli anni di formazione al Conservatorio di San Pietroburgo, tratti dai diari che Prokofiev scrisse fra il 1907 e il 1914.
17,00

Morrissey. The eternal boy

Alessandro Angeli

Libro: Copertina morbida

editore: ORTICA EDITRICE

anno edizione: 2021

pagine: 108

Massimo esponente dell'indie britannico, Morrissey è un paroliere, uno scrittore che ha saputo cantare il degrado e i sogni di riscatto della working class inglese. Sobrio nella scrittura, come nello stile di vita, ha sempre rifiutato il palcoscenico della celebrità per concentrarsi su storie minime, dal respiro universale. Seguace e appassionato dei New York Dolls e del Kitchen sink drama, Morrissey è stato uno dei pochi a dare spessore ai vacui e leziosi anni '80. In questo road book si parla della sua caduta e della successiva rinascita artistica: dall'infanzia tormentata nelle periferie post-industriali di Manchester, allo scioglimento degli Smiths, fino alle illuminazioni che si condenseranno in You are the quarry, il disco da solista che ridonerà a Morrissey il suo ruolo di faro guida della scena pop contemporanea.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.