Il tuo browser non supporta JavaScript!

Storia dell'arte: stili artistici

Aleardo Terzi. Un protagonista del Liberty. Pittura, grafica e pubblicità

Libro: Copertina rigida

editore: Silvana

anno edizione: 2020

pagine: 318

Aleardo Terzi (Palermo, 1870 - Castelletto Ticino, 1943) è stato un grande protagonista della grafica pubblicitaria e dell'illustrazione italiana tra l'ultimo decennio dell'Ottocento e i primi quarant'anni del Novecento. Il volume ha il merito di riunire, in modo sistematico, la sua vasta produzione, che risulta a oggi praticamente ancora inedita. A Milano Terzi incontra i più importanti cartellonisti pubblicitari dell'epoca, Adolfo Hohenstein, Marcello Dudovich, Leopoldo Metlicovitz, Leonetto Cappiello, e avvia collaborazioni editoriali di primo piano, come quella con la celebre rivista "Novissima", a fianco di artisti come Cambellotti. La fortuna nel settore della grafica pubblicitaria sarà poi dovuta ad alcuni dei suoi più famosi manifesti per importanti aziende e istituzioni italiane, come le pubblicità per i Grandi Magazzini Mele, dove spicca l'eleganza con cui tratteggia la figura femminile, o quelle per la Dentol - con la celebre la scimmietta che si lava i denti - o per il colorificio Max Mayer, dove l'efficacia del messaggio commerciale è raggiunta tramite un linguaggio ironico e divertente. Viene qui offerto anche un ampio resoconto del successo di Terzi nell'editoria per l'infanzia - un settore in espansione anche in Italia dall'inizio del Novecento -, dove mise a frutto la sua conoscenza della cultura anglosassone nel campo dell'illustrazione. Una sezione documenta infine la sua produzione di cartoline, con le serie di volti sognanti e raffinatissimi di donne leggiadre ed eleganti, assolute protagoniste di tutto il suo lavoro, anche nei suoi dipinti, dove diede una personale interpretazione del linguaggio divisionista.
39,00

Caravaggio tra naturalismo e realismo. Un percorso nella critica attraverso le mostre (1922-1951)

Alessandra Casati

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2020

pagine: 218

La figura e l'opera di Caravaggio sono state oggetto, nel corso del XIX e del XX secolo, di molteplici revisioni e riletture, a partire dalle accuse di trivialità rivolte al pittore da Bellori sino alla sua progressiva rivalutazione, agli inizi del Novecento, da parte di studiosi italiani e stranieri. Occasioni di verifica e indagine storico-critica, ma anche momenti di esaltazione collettiva furono le mostre: dalla grande esposizione fiorentina del 1922, dedicata alla pittura italiana del Seicento e Settecento, per giungere alla mostra monografica di Milano del 1951, curata da Roberto Longhi. Questo libro approfondisce mezzo secolo di dibattiti, revisioni attributive, scontri, sia nel campo degli specialisti sia sul fronte, sinora meno indagato, della militanza e della ricezione del pubblico.
20,00

Lorenzo Lotto. Gli affreschi dell'Oratorio Suardi a Trescore

Francesca Cortesi Bosco

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2020

pagine: 183

Lo straordinario ciclo di affreschi di Lorenzo Lotto riprodotto nei minimi dettagli attraverso particolari 1:1 che permettono di ammirare questo capolavoro dell'arte molto da vicino Nel 1524 il conte Giovan Battista Suardi commissiona a Lorenzo Lotto la decorazione dell'oratorio privato, annesso alla villa di famiglia a Trescore Balneario (Bergamo). Il ciclo di affreschi raffiguranti le "Storie delle sante Barbara, Brigida d'Irlanda, Caterina d'Alessandria e Chiara" appartiene al periodo più felice della vicenda artistica del Lotto, quello del soggiorno bergamasco, e segna un momento centrale dell'attività dell'artista: nelle sapienti soluzioni compositive e spaziali e nella straordinaria vivacità e immediatezza delle scene, il Lotto rivela in maniera esemplare le proprie doti di eccezionale narratore che riesce a conciliare i complessi significati teologici e dottrinali con il naturalismo di gusto lombardo, in una originale sintesi tra episodi religiosi e aneddoti quotidiani, tra drammatica teatralità e realismo domestico. Il volume, che documenta e analizza l'intero ciclo decorativo, risulta così uno strumento per la conoscenza e comprensione di una delle opere più significative e complesse di Lorenzo Lotto.
55,00

Guida agli stili nell'arte e nel costume. L'età contemporanea

Gioacchino Toni, Gianluca Ruggerini

Libro: Copertina morbida

editore: Odoya

anno edizione: 2020

pagine: 431

La guida agli stili nell'arte e nel costume in età contemporanea, partendo dal passaggio tra Otto e Novecento, ne analizza le esperienze artistiche con particolare attenzione al contesto culturale e materiale in cui si manifestano e ai protagonisti che le hanno animate. Attraverso preziosi inserti dedicati al costume, restituisce il quadro di un'epoca in termini di immaginario collettivo, moda, orientamenti di gusto e comportamenti sociali. La guida si apre con l'analisi delle sperimentazioni postimpressioniste, indagate nelle cesure che attuano rispetto agli schemi di vita e ai riferimenti culturali della tradizione occidentale, oltre che nei confronti di una concezione dell'arte ormai inadatta a rendere i tempi più moderni. Il generale scollamento dell'arte dalla rappresentazione mimetica conduce da un lato lungo la via dell'astrazione (attraverso una stilizzazione delle forme naturali) e dall'altro verso quella della concretezza (dove l'arte mira, sull'onda dell'immaginario industriale, alla realtà artificiale). Passate in rassegna le Avanguardie storiche (espressioniste, cubiste, futuriste, non figurative, dadaiste, surrealiste, ecc.), il volume affronta le "poetiche della materia" degli anni Quaranta e Cinquanta, le "poetiche dell'oggetto" degli anni Sessanta e Settanta e le proposte artistiche che, dalla fine degli anni Sessanta, si propongono di istituire un nuovo rapporto con la realtà circostante. L'ultima parte del volume individua le principali trasformazioni del sistema dell'arte contemporanea giunto al cambio di millennio, riflettendo sulle nuove dinamiche del mercato artistico e sul ruolo del circuito espositivo-museale.
25,00

Leonardo da Vinci. La tecnica segreta

Giuliano Giansante

Libro: Copertina rigida

editore: Curcio

anno edizione: 2020

pagine: 160

"Credo che la maniera migliore per onorare la memoria di Leonardo da Vinci sia quella di svelare una volta per tutte gli enigmi che avvolgono la sua figura, soprattutto per quanto riguarda quei misteri ritenuti troppo spesso, da specialisti e studiosi, del tutto indecifrabili e impossibili da risolvere: ad esempio, come faceva Leonardo a realizzare nei quadri il famoso sfumato, cosa c'era sotto ogni strato di colore e quale trucco e tecnica segreta usava Leonardo per scrivere al contrario. Dopo venti anni di studio sull'operato di Leonardo penso di averlo compreso a fondo e sento ormai di conoscerlo così bene da vicino, come se fossi io l'ultimo dei suoi allievi. In Leonardo l'opera visibile rimane solo un bel quadro o un bel disegno. Invece quella invisibile, l'anima, che ne rappresenta la vera ossatura e la sua vera tecnica segreta, appare composta come da tanti spezzoni di pellicola, piena di fotogrammi che costituiscono il vero e proprio cinematografo di Leonardo, come se egli avesse voluto trasmetterci, nel modo a lui più congeniale, il filmato dei fatti più importanti della sua vita. Le indagini di questo libro vertono principalmente sulle opere di Leonardo più significative come la Gioconda, l'Autoritratto, la Sant'Anna, i Codici e così via. Il libro si compone di dettagliate spiegazioni con immagini da me elaborate, al fine di portare il lettore a comprendere a pieno il significato, la struttura, la dislocazione, la magia, il fascino, l'importanza e la necessità dell'uso di tale tecnica segreta di Leonardo da Vinci."
42,00

Pacchetto arte e letteratura: Una distesa infinita-Paul Gauguin: la lunga fuga-Noa Noa-Lettere su Cézanne

Paul Gauguin, Rainer Maria Rilke, Manuel Vázquez Montalbán, Vincent Van Gogh

Libro: Copertina morbida

editore: PASSIGLI

anno edizione: 2020

pagine: 367

L'arte del Novecento e successiva si è nutrita dei tre grandi artisti al centro di questi agili volumi: nelle loro stesse parole, o con la guida di due grandi scrittori, ne seguiamo le tracce alla scoperta delle radici della nostra epoca.
33,00

Video/art. The first fifty years

Barbara London

Libro: Copertina rigida

editore: PHAIDON

anno edizione: 2020

pagine: 280

29,95

Avori. Un'introduzione

Libro: Copertina morbida

editore: Officina Libraria

anno edizione: 2020

pagine: 144

Gli avori, capolavori di un mondo lontano e raffinato, fanno parte delle cosiddette «arti minori», nonostante la loro altissima rilevanza storico artistica estesa dall'antichità al Rinascimento. Ecco finalmente la guida che fornisce tutti gli strumenti per avvicinarsi a conoscere questa arte così preziosa e regale, illustrata con splendide fotografie degli esemplari più significativi conservati presso il Museo Nazionale del Bargello, come la celebre Imperatrice Ariadne o il Flabellum di Tournus. La varietà dei manufatti eburnei è entusiasmante. Una molteplicità di tipologie (pedine e schacchi, valve di specchi, pastorali...), generi stilistici ed iconografici ripropongono secoli di storia con immagini di sovranità, di devozione e di vita cortese. Le sezioni illustrano, in maniera chiara e godibile, l'evoluzione di questa arte, a partire dagli avori etruschi e romani, passando per gli avori del Basso Impero (IV-VI secolo), gli avori bizantini, alto medioevali, carolingi e romanici, fino agli avori gotici e rinascimentali e a quelli orientali.
18,00

L'arte indiana

Michel Delahoutre

Libro: Copertina rigida

editore: JACA BOOK

anno edizione: 2020

pagine: 230

Questo testo di Michel Delahoutre, con le ampie didascalie di lettura iconografica, resta il volume di riferimento per introdurre all'arte indiana. Arte alla quale ci si può accostare solo attraverso una meditata conoscenza dell'induismo e del buddhismo. È paradossale, per il nostro modo di concepire l'arte, come i criteri estetici dell'induismo siano stati determinati centinaia di anni prima di essere sviluppati visivamente e plasticamente. Fu però il buddhismo, ultimo arrivato nel continente indiano, a sviluppare per primo l'arte, seppure inizialmente in forme architettoniche aniconiche, per poi tuffarsi nella contemplazione della bellezza rappresentata dal Buddha. La ritualità hindu si accontentava di luoghi per il sacrificio, spazi sacri modestissimi determinati dal focolare e dal palo dove legare l'animale, axis mundi, paragonabile all'albero dei greci. Eppure, su queste esigenze elementari, la pietà popolare ispirò templi colossali dedicati sempre allo stesso rito e divenuti luoghi di festa. Il lavoro di Delahoutre ci fa perciò entrare nelle costanti del sacro, mito, simbolo e rito, che attraverso l'arte si palesarono ai fedeli e anche a noi osservatori.
70,00

Lo splendore nascosto del Medioevo. Arti minori V-XIV secolo

Liana Castelfranchi Vegas

Libro: Copertina rigida

editore: JACA BOOK

anno edizione: 2020

pagine: 239

Il termine arti minori con cui si comprende miniatura, oreficeria, avori, ecc. è sempre stato non felice e molto limitante. L'espressione "arti decorative" usata all'estero a sua volta non fa giustizia di questo vasto contributo dell'espressione figurativa. Liana Castelfranchi non solo mostra lo splendore "nascosto" dell'arte medievale, dagli avori tardoantichi alla miniatura gotica, ma opera una folgorante constatazione. Forse con la sola eccezione del romanico, in cui affresco, pittura e miniatura hanno proceduto di concerto, nel periodo tardoantíco, nel mondo carolingio e ottoniano, e così pure nel gotico, sono le cosiddette arti minori, e con esse la miniatura, a far da apripista allo sviluppo delle arti visive. Non avremmo il romanico senza la stagione di miniature carolinge e ottoniane, ed è la miniatura gotica che riapre l'arte al fenomeno della prospettiva, determinante dal Rinascimento. Uno splendore, quello delle arti minori, che non solo si fa ammirare per l'equilibrio estetico raggiunto, ma si fa studiare per la forza d'innovazione.
80,00

Marco Raparelli. Human is a state of mind

Francesco Raparelli

Libro: Copertina morbida

editore: Produzioni Nero

anno edizione: 2020

pagine: 184

22,00

Cesare Pietroiusti. Un certo numero di cose. Catalogo della mostra (Bologna, 4 ottobre 2019-6 gennaio 2020)

Libro: Copertina morbida

editore: Produzioni Nero

anno edizione: 2020

pagine: 256

Può un libro raccontare la storia di una persona attraverso un catalogo di oggetti pensati come fossero, tutti insieme, un'opera d'arte? "Un certo numero di cose" è il racconto della vita di Cesare Pietroiusti, uno dei maggiori artisti italiani contemporanei. Costruito intorno a sessantatré (più una) cose (oggetti, materiali, ricordi narrati, documenti e disegni, fotografie e sculture) che, tutte insieme, costituiscono una autoblografia-per-oggetti, uno per ogni anno, dal 1955 al 2019. Un'inestricabile combinazione di vita e ricerca artistica, di testo narrativo e documenti visivi, ma anche di tempi diversi, in una visione che apre il passato a significati sempre rinnovati. Uno strumento originale per conoscere e interpretare li lavoro di uno dei precursori dell'arte relazionale.
95,54

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.