Il tuo browser non supporta JavaScript!

Storia dell'arte: stili artistici

Professione arte. I protagonisti, le opportunità di investimento, le nuove sfide digitali

Andrea Concas

Libro: Copertina morbida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2020

pagine: 222

L'arte è un mondo complesso, fatto di segreti e regole non scritte. Se vuoi farne la tua professione, o investire sulla tua passione, "ProfessioneARTE" è una guida per esplorare l'intero sistema dell'arte. Per essere un artista, collezionista o professionista di successo, devi conoscere i protagonisti e le dinamiche che regolano questo mercato. L'esperto e divulgatore Andrea Concas entra nel sistema dell'arte, orienta sulle nuove professionalità e opportunità, esplora il mercato con le gallerie, i collezionisti e gli archivi d'artista, parla di valorizzazione, mostre, fiere, comunicazione e social network. In "ProfessioneARTE" troverai il primo focus su arte & innovazione, le nuove tecnologie e metodologie applicate al mondo dell'arte come blockchain, intelligenza artificiale, wealth management e art lending. E negli #ArteConcasTALKS, scoprirai anche le testimonianze di grandi professionisti come galleristi, collezionisti, curatori, direttori di musei, art advisor, avvocati, esperti del mercato, che chiariranno le nuove strategie, i diritti, i doveri e le responsabilità. "ProfessioneARTE" è una miniera di spunti di riflessione e chiave d'accesso per chi dell'arte vuole fare la propria professione.
19,90

Raffaello. La dolcezza e l'armonia

Sylvie Girard-Lagorce

Libro: Copertina rigida

editore: WHITE STAR

anno edizione: 2020

pagine: 112

«Quando chiuse gli occhi, la pittura divenne cieca» (Giorgio Vasari). Il volume raccoglie più di 50 opere rappresentative del lavoro di Raffaello, pittore e architetto, figlio dei più grandi artisti quali il Perugino, Michelangelo e Leonardo da Vinci. Dolcezza, eleganza e armonia di colori e disegni popolano i ritratti, le pale e i quadri devozionali, i suoi generi prediletti.
14,90

Modigliani. Il nudo reinventato

Sylvie Girard-Lagorce

Libro: Copertina rigida

editore: WHITE STAR

anno edizione: 2020

pagine: 112

«L'intento dell'arte è lottare contro le costrizioni» (Amedeo Modigliani). Amedeo Modigliani, figura di spicco della bohème parigina degli anni 1918-1920, ha saputo creare uno stile inconfondibile prendendo ispirazione dalle arti tribali dell'Africa e dell'Asia. Questo volume raccoglie più di 60 opere emblematiche dell'artista. I suoi ritratti e i suoi nudi, dalle forme stilizzate e dai colori sottili, sono un'ode alla dolcezza e alla sensualità femminile.
14,90

Gauguin. L'alchimia dell'altrove

Murielle Neveux

Libro: Copertina rigida

editore: WHITE STAR

anno edizione: 2020

pagine: 112

«II colore puro! Bisogna sacrificargli tutto!» (Paul Gauguin). Singolari ritratti, paesaggi realistici, tele impregnate di esotismo: è questo l'universo di Gauguin che vi proponiamo di scoprire, o riscoprire, attraverso più di 65 tele emblematiche per comprendere l'evoluzione di questo artista, dal suo soggiorno a Pont-Aven fino alla partenza per Tahiti. Lasciatevi trasportare «lontani da ogni civilizzazione» da 'Arearea', 'Nave nave manona' o da 'Rupe rupe'.
14,90

Vermeer. Pittore dell'intimo

Françoise Bayle

Libro: Copertina rigida

editore: WHITE STAR

anno edizione: 2020

pagine: 112

«Vermeer ha dipinto perfino il silenzio raggiante che emanano le cose amiche, l'accoglienza che ci fanno». (Élie Faure). Una luce unica, colori sottili, gesti di rara precisione caratterizzano le 36 tele di Jan Vermeer, presentate in questo volume. Pittore rimasto troppo a lungo nell'oblio, in questa raccolta quadri di artisti della sua epoca, quali Pieter de Hooch, Gerard Dou o Gabriel Metsu, sono messi a confronto con le sue opere per completarne l'universo pittorico di riferimento.
14,90
30,00

Francesco Arena, 5468 giorni

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2020

pagine: 272

Il volume racconta le tappe più significative di due decenni di carriera dell'artista attraverso oltre sessanta opere. "5.468 giorni" sono quelli che intercorrono tra le date della prima e dell'ultima opera di Francesco Arena documentate in questa monografia. Il libro raccoglie una selezione di oltre sessanta opere realizzate da Francesco Arena dal 2004 al 2019, oltre ai due testi critici di Vincenzo De Bellis (curatore e direttore associato dei programmi del Walker Art Center di Minneapolis) e Jacopo Crivelli Visconti (curatore della 34 Biennale di San Paolo). Questi saggi analizzano i temi fondamentali della ricerca dell'artista come il rapporto tra l'uomo e il tempo e di come questo condizioni gli spazi nei quali viviamo. La monografia è completata da una conversazione tra Francesco Arena e Ines Goldbach ("Perduto nel significato") e dalle schede tecniche di tutte le opere, corredate di immagini e brevi testi redatti direttamente dall'artista. Formatosi presso l'Accademia di Belle Arti di Lecce, Francesco Arena (Torre Santa Susanna, Brindisi, 1978) vive e lavora a Cassano delle Murge in provincia di Bari e da lì si confronta con la storia generando forme scultoree essenziali e metaforiche. La sua ricerca si muove spesso lungo due binari - quello della storia collettiva, in particolare nazionale, e quello della storia personale - che formano due linee che si toccano, si sovrappongono, si incrociano. Nelle sue performance, installazioni e sculture, la cronaca "in-forma" gli oggetti, siano essi oggetti del quotidiano - agende, sigari, mobili da salotto - o realizzati con materiali tradizionali della scultura (marmo, ardesia, bronzo).
60,00

Animali figurati. Teoria e rappresentazione del mondo animale dal Medioevo all'Età moderna

Libro: Copertina morbida

editore: Viella

anno edizione: 2020

pagine: 332

Il mondo animale, reale e fantastico, ricopre da sempre un ruolo fondamentale nel percorso di (auto)conoscenza e (auto)rappresentazione dell'uomo. Il Medioevo e la prima Età moderna costituiscono un crocevia per l'interpretazione allegorica degli animali, per la loro osservazione scientifica e per le modalità di rappresentazione in arte. Trattando di scimmie, sirene, grifoni, leoni, grilli, falchi, vermi e fenici, il volume affronta con un approccio critico multidisciplinare il complesso linguaggio metaforico offerto dalla varietà dei modi nei quali gli animali erano teorizzati, visti, immaginati, raccontati e, soprattutto, raffigurati nella società e nella storia tra Medioevo e Rinascimento, con un particolare riguardo alle opere presenti nella città di Venezia.
44,00

Smagliature. Esperienze di estetica relazionale fra teatro, danza e fotografia

Simone Azzoni

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2020

pagine: 157

La smagliatura è un interstizio, una possibilità di scambio. Nel teatro e nella danza di ricerca degli ultimi anni è possibile individuare una luminosa necessità di creare spazi di libertà estetica in grado di produrre micro-opposizioni, traiettorie, inneschi. Abitare le circostanze per trasformare il contesto e il presente. Non più spazi da percorrere ma durate da sperimentare. Lo spettacolo, in alcune profetiche avvisaglie, è diventato uno stato di incontro oltre la materia che assume sul palcoscenico. Il percorso qui tracciato si costruisce a partire dall'esperienza dell'autore che, in oltre vent'anni di visioni raccontate su riviste nazionali di settore, ha fatto della scrittura una perenne volontà di mediazione tra educazione allo sguardo e ricerca di un oggetto estetico che sia incrocio tra visibile e invisibile. Fuggendo la monumentalità, si è cercato di descrivere le opere come esperienze di relazione tra l'artista e il "trascendente", tra l'artista e la società degli individui.
12,00

Jasmine Pignatelli. Heimat sharing the land. Ediz. italiana e inglese

Simona Spinella, Tommaso Evangelista, Jasmine Pignatelli

Libro: Copertina morbida

editore: MAGONZA

anno edizione: 2020

pagine: 91

Condivisione e presa di coscienza, responsabilità ed emozione. Il catalogo della mostra di Jasmine Pignatelli realizzata al MUSMA di Matera (a cura di Tommaso Evangelista, 12 ottobre 2019 - 12 gennaio 2020) risale la genesi e le ragioni dell'opera "Heimat". Piccole porzioni di terra, prelevate da luoghi simbolo di una storia umana (e disumana) drammatica e compromessa, sono custodite in un cubo di ferro che diventa come una personificazione di una memoria collettiva che pure, attraverso le coordinate geografiche dei vari siti, conserva le differenze. Nel volume immagini e racconti delle terre del pozzo di Alfredino e della scuola di Barbiana si alternano a quelle del quartiere Tamburi di Taranto oppure dell'albero dedicato a Giovanni Falcone, delineando dunque "Heimat", parola tedesca che significa "Patria" ma che in sé sottintende anche la componente emotiva.
15,00

L'arte e la civiltà moderna

Pierre Francastel

Libro: Copertina morbida

editore: Ghibli

anno edizione: 2020

pagine: 343

Da oltre un secolo la produzione artistica ha subito un'evoluzione radicale, che è causa e insieme conseguenza del suo progressivo radicamento nella vita sociale. Rivoluzione considerevole, prodottasi in un momento storico che ha favorito, nei diversi campi dell'attività umana e della conoscenza, numerosi cambiamenti ugualmente decisivi. L'industrializzazione e i progressi delle scienze, difatti, hanno contribuito alla completa trasformazione dell'universo. Francastel, in questo libro, intende ricercare nuovi rapporti stabilitisi tra produzione estetica e altre attività fondamentali dell'uomo, in particolare quelle tecniche. Lo scopo del suo lavoro è dimostrare che l'arte è una delle funzioni permanenti dell'uomo, e che proprio perciò dev'essere studiata in se stessa e nei rapporti con le altre funzioni, soprattutto speculative e tecniche, che a tutt'oggi sono quelle maggiormente conosciute, suscettibili quindi d'agevolare la scoperta di modi d'approccio e di metodi appropriati per lo studio dell'arte moderna.
24,00

Bisanzio. L'arte bizantina del medioevo dall'VIII al XV secolo

André Grabar

Libro: Copertina morbida

editore: Ghibli

anno edizione: 2020

pagine: 242

Il prestigio goduto dall'arte bizantina nel mondo medievale è immenso. E oggi non è certo da meno. Pitture, mosaici, sculture, manoscritti miniati, ma anche gioielli e sete istoriate costituiscono un patrimonio prezioso, a testimonianza dell'evoluzione di un'arte che è stata espressione di un profondo senso di universalità religiosa. André Grabar nella presente opera studia e mira a far conoscere l'arte bizantina del medioevo, dal tempo degli iconoclasti (726-843) alla caduta dell'Impero romano d'Oriente e alla presa di Costantinopoli da parte dei Turchi nel 1453. Attraverso un'attenta analisi del contesto storico e politico, Grabar indaga lo sviluppo di quest'arte e le ragioni dei suoi mutamenti e delle sue evoluzioni: ne emerge un panorama composito, frastagliato e affascinante, corredato di illustrazioni che restituiscono solo in minima parte l'incredibile ricchezza e complessità dell'arte bizantina.
19,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.